luther startseite itSimposio internazionale, 26 febbraio – 1 marzo 2017

Per molto tempo, sia da parte dei cattolici sia da parte dei luterani, si è avuta la convinzione che Martin Lutero, dopo l’iniziale rapporto conflittuale con la Chiesa, avesse abolito i sacramenti come efficaci mezzi salvifici. Dopo quasi cinquant’anni di dialogo luterano cattolico, si è invece potuto dimostrare che “la sola grazia nella fede nell’opera salvifica di Gesù Cristo” è da intendere non come l’esclusione dei sacramenti e della vita sacramentale della Chiesa, ma come una comune azione, fondata sulla Bibbia, di giustificazione, fede, sacramenti e ministero. Insieme, cattolici e luterani hanno imparato a  superare i pregiudizi ereditati dal passato e le controversie che ne sono derivate. Oggi, in una rilettura ecumenica, essi  possono iniziare a comprendere in modo nuovo le  preoccupazioni della teologia di Martin Lutero.

Un cordiale benvenuto a Roma!

Prof. Dr. Wolfgang Thönissen, Istituto Johann-Adam-Möhler per l’Ecumenismo, Paderborn
Prof. Dr. Dr. Felix Körner S.J., Facoltà di Teologia della Pontificia Università Gregoriana, Roma